notizieFFF


discografia

gallery

eventi

contattaci

links







 

hanno detto di noi.....
__________________________________________________



(da Bande e Gruppi musicali di San Marco in Lamis – a cura di L. Ciavarella – A. Del Vecchio – G. Tardio)

“.... Indubbiamente i gruppi la Barracca Folk, Gruppo Celano Musica e Festa Farina e Folk hanno saputo assolvere con impeccabile puntualità e rigore, sia sui palchi della provincia che nella testimonianza su nastro, il compito non facile di trasmettere agli ascoltatori tutta la bellezza e la autenticità di quei canti che indubbiamente sono patrimonio della nostra cultura popolare. Ma non basta perché evidentemente occorre dare continuità e visibilità al progetto magari sollecitando l'interesse delle nuove generazioni verso lo studio della canzone popolare col sostegno e la passione, tra l'altro, di quei musicisti che in passato si sono distinti in questo genere musicale.
La musica folk ha per davvero la custodia dell'anima e della tradizione di un popolo e le canzoni, a volte struggenti altre volte gentili, hanno inciso fortemente nella storia del nostro paese in maniera profonda e vanno salvaguardate oltre che rispettate. Brani come "La Vadda de Stignane" o la famosa tarantella “Quanne abballa lu ricce” offrono gli estremi di una condizione musicale di grande respiro.
E’ da mettere in risalto come la voce potente di Leonardo Ianzano unico a potersi esprimere in gioventù con canzoni pop e nell'età adulta dare un contributo decisivo, tra grande pathos e professionalità, alle note da brividi della grande ballata popolare e tradizionale di San Marco in Lamis.
Altro personaggio fondamentale della scena folk tradizionale, per passione e attenzione alla materia, è stato Raffaele Nardella, anima, passionale e sincera, punto di riferimento importante per capire la storia dell'intera attività folk a San Marco in Lamis durante gli anni ottanta...”

(da Bande e Gruppi musicali di San Marco in Lamis – a cura di L. Ciavarella)

“...Le istituzioni dovrebbero favorire queste forme musicali e dare stabilità a un progetto di recupero e di formazione della materia perché in paese ci sono tutti gli elementi e la professionalità per costruire un repertorio di brani di ottimo livello musicale. Un progetto di formazione ricerca ed elaborazione musicale del patrimonio tradizionale sammarchese andrebbe sviluppato, pena l'oblio perenne.
A mio avviso esistono le condizioni per favorire non solo la rinascita del gruppo ma anche il passaggio, in prospettiva, da una scena locale ad un confronto sul piano regionale e nazionale e quindi esportare ovunque, attraverso spettacoli itineranti, tutta la melodia e la bellezza della nostra canzone popolare...”

 

 

 

 

 

Copyright © 2007 festa farina e folk Tutti i diritti riservati.