notizieFFF


discografia

gallery

eventi

contattaci

links







testi.....

DURME MUNTAGNA DURME:

In questo canto, nel silenzio soffocato dall’inquinamento ambientale causato dal degrado, dalla cementificazione, dai rifiuti, dagli incendi boschivi, dal traffico automobilistico, e da tutti quegli altri elementi nocivi che minano la purezza e lo splendore dell’intero Promontorio Garganico, si alza la protesta per un tema così delicato: Il rispetto della nostra terra.
I riferimenti sono tutti rivolti alla nostra Montagna del Sole, il Gargano, ma lo stesso si può dire per l’intero territorio nazionale. Per questo, l’autore, si rivolge alla montagna del sole e la invita a destarsi e a non chiudersi in un solforoso sonno di inquinamento.

 

DURME MUNTAGNA DURME
(L. Ianzano- Festa Farina e Folk)

Hanne parlate la terra nostra c’hanne iucate
Jóra, mumente e punte de munnezza l’hanne ‘mbrettata

E tu durme muntagna durme, e tu durme muntagna durme

Jì ce sente, non dorme e ce vede
Tante forte jè lu delore, che pena
So state vante pe tutte lu munne
Chi so quist’ommene che manne vennuta

La munnezza de l’ate paise
Venne, mbrettene luteme paravise
Notte e jurne me la fanne ngnotte
Pigghjene solete e rialene morte

E tu durme muntagna durme, e tu durme muntagna durme

A re e riggine ha date putere
E alli sante lu core de mpétte
Lu tempe ormaje jè fernute
Chi m’ha crijate vadda abbuttà lu musse

L’Angele dell’armata celeste
Tricine e sajette e tremute leste
Non lu chiamate, non rire cchjù
Cu la velancia non perdona cchjù

E tu durme muntagna durme, e tu durme muntagna durme

Oi bbrijante e capetoste, sti giudei m’hanne date sta sorte
Lu Zambre jè turnate e non jè cchjù sule
Mo te cente frate all’avventura
Mo te cente frate all’avventura

Cercate, vedite, parlate
Và voce mia e pe te geneja nova
Muvivete, cagnate sta sorte
La terra vostra ce la sta pigghjanne la morte

E tu durme muntagna durme, e tu durme muntagna durme

E la muntagna vendetta adda fa, natu bbrijante adda mannà
Chi cià vennute adda pajà, chi cià vennute adda pajà
E la muntagna vendetta adda fa, vente de mare adda mannà
Chi cià vennute adda pajà, chi cià vennute adda pajà


< indietro
 

 

 

 

Copyright © 2007 festa farina e folk Tutti i diritti riservati.