notizieFFF


discografia

gallery

eventi

contattaci

links







testi.....

LU RE:

E’ un re reale e simbolico nello stesso tempo. Un sovrano che ha dilapidato tutto a motivo della sua corruzione e si è spogliato del potere regale che lo faceva riconoscere come tale, e ora invece è diventato un semplice Re zompafosse.

 

LU RÈ
(L. Ianzano- Festa Farina e Folk)

Terra nera, terra arrajata, n’atu ré t’anne affibbiate
cera vascja e core toste, oi ré si zompafosse

Quanne va pe inte li pajise, non ce sazia maje, vo sempe ternise
Te ‘nu sorrise nu poche fetente, oi ré che t’anna ‘mpenne

Oi ré, oi ré, oi ré - Tu si ré pe nu ré che non è ré (2 volte)

Quanta vulije te quistu ré, femmene belle e lette fine
Femmene prumesse a bbone uagliule, vulute bene da crijature

Ciele serine non te cchjù stelle, arrubate e vennute a quatte sgherre
Notte e jurne chjagne la luna, povera mamma non te cchjù a nisciune

Oi ré, oi ré, oi ré - Tu si ré pe nu ré che non è ré (2 volte)

Oi ré non jenne mai sule, fatte uardà da quisse Giuda
Quante durme statte sempe accorta, allu prime sonne so taccarate forte

Scurda de notte, tammorra sona, uh come suda lu jalant’ome
E li uagliule dall’occhjera marrune, so bbrjiante e mettene pajura.

Oi ré, oi ré, oi ré - Tu si ré pe nu ré che non è ré (2 volte)


E come jè belle lu ré, e come jè brutte lu ré
E come jè strunze lu ré, e come jè strunze lu rè

E sape rire lu ré, e sape chiagne lu ré
E freca sempe lu ré, e freca sempe lu ré

Come jè pulite lu ré, non ce ‘mbretta maje lu ré
Come se petta lu ré, come se petta lu ré

E come jè toste lu ré, e come jè ‘mmodde lu ré
Jé senza capa lu ré, Jé senza capa lu ré

Mò te pajura lu ré, tè la cacaredda lu ré
E jé fernute lu ré e jé fernute lu ré

Li fessa sime nua che iame appresse lu ré
Li fessa sime nua che iame appresse lu ré

RIT. Oi ré, oi ré, oi ré - Tu si ré pe nu ré che non è ré (2 volte)

< indietro
 

 

 








 

 

 

 

 

 

Copyright © 2007 festa farina e folk Tutti i diritti riservati.